Condividi la notizia

RILANCIO ESTATE 2020 

Oltre 50 pratiche per bar e ristoranti. E’ un successo la richiesta di nuovi plateatici a Rovigo

L’assessore alla semplificazione amministrativa, Luisa Cattozzo, aggiorna la situazione sulle domande e le pratiche giunte a Palazzo Nodari. “Iniziativa e procedura molto apprezzate, a parte le solite polemiche dall'opposizione"

0
Succede a:

ROVIGO - Esercenti di bar e ristoranti di Rovigo stanno prendendo coraggio. 45 i bar e 5 i ristoranti che hanno fatto domanda di nuovo o ampliamento del plateatico esistente per la attività di somministrazione di bevande e cibo, e non è ancora finita. Stanno arrivando ancora altre domande a palazzo Nodari via email, secondo la procedura semplificata messa a punto dall’amministrazione comunale (LEGGI ARTICOLO). Una novità assoluta dovuta all’emergenza Covid-19 che da una parte incentiva le attività ad allargarsi all’aperto e dall’altra concede gratuitamente l’utilizzo del suolo pubblico, niente Tosap da pagare per tutta l'estate. 

I nuovi plateatici e quelli allargati si amplieranno sullo spazio comunale occupando marciapiedi e parcheggi, per questo definito il disegno delle concessioni, l’assessore alla viabilità, Giuseppe Favaretto, si occuperà di valutare la fattibilità in termini di viabilità del piano emergenziale per l'estate 2020.

Lo staff dei sopralluoghi, costituito da Polizia locale, tecnici dell’ufficio commercio e dell’urbanistica, più l’assessore alla semplificazione amministrativa Luisa Cattozzo, ha già fatto tre giornate di uscita, una anche in una frazione. “Ho dato qualche suggerimento, ma non di natura tecnica o istrutttoria, quanto di logica di ampliamento e nel rispetto delle richieste complessive” spiega Cattozzo. Si è scoperto che qualche rastrelliera per biciclette dovrà essere rimossa per non creare pericolo tra dehors, marciapiede e carreggiata. Con cordella metrica alla mano e mappe aggiornate sono stati misurati in loco gli spazi pubblici concedibili nel pieno rispetto del codice della strada e delle leggi di urbanistica e commercio in vigore. 

Tra le 50 domande al vaglio del team comunale, quindi con sopralluogo,almeno tre presentavano una titolarità della concessione scaduta, a questi i tecnici hanno detto di presentare una nuova domanda di concessione, nel frattempo visto che l’autorizzazione al dehors era scaduto, di ritirare tavoli e sedie, per riposizionarle a concessione ottenuta” spiega l’assessore Cattozzo. “Non c’è da aspettare molto perché grazie alla procedura semplificata dal momento della domanda, nel giro di pochi giorni la posizione si regolarizza a titolo gratuito”.

Una esercente si è lamentata per aver dovuto ritirare dal suolo pubblico, per il tempo dell’ottenimento della nuova concessione, tavoli e sedie, “ma se non lo faceva lei l’avrebbero dovuto fare i vigili urbani forzatamente e con il pagamento della sanzione” spiega Cattozzo. “L’esercente aveva pagato la Tosap dopo la data di scadenza? La questione della Tosap scaduta non è sanabile se non attuata nei tempi prestabiliti dalla normativa e secondo le comunicazioni ricevute, le sanatorie hanno delle tempestiche, insomma il pagamento della Tosap fuori tempo è stata inutile, dovrà chiedere il rimborso”. 

L’episodio ha scatenato una “grande capacità di strumentalizzazione da parte chi non sa che altro fare che attaccare la giunta” dice Cattozzo riferendosi agli attacchi politici ricevuti dal capogruppo della Lega, Michele Aretusini, dal consigliere di Fratelli d’Italia, Mattia Moretto, “devo dire che la cosa non mi preoccupa, la trovo solo inutile, non sono eletta, non sono stata una candidata, non sono un avversario politico, sono un assessore di nomina tecnica e dunque l’attacco politico lascia veramente il tempo che trova”.

Non c’è data di scadenza per fare domanda dell’occupazione del suolo pubblico. Quindi chi ne vuole approfittare lo faccia, è un’opporuntia che vale solo per l’estate 2020 come ha ricorda il sindaco Edoardo Gaffeo.

Articolo di Lunedì 25 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it