Condividi la notizia

OASI PANARELLA

Una giornata dell'Oasi di Panarella diversa, ma molto sentita

Domenica 24 maggio, in assenza di pubblico, ma con attivisti del Wwf Rovigo e rappresentanti dell'amministrazione comunale di Papozze si è svolta questa giornata importante per la natura di questa parte di territorio golenale

0
Succede a:
PANARELLA (Rovigo) - Nonostante le difficoltà legate alle misure di prevenzione e sicurezza imposte in epoca di Coronavirus, il Wwf di Rovigo è riuscito comunque ad organizzare la “Giornata delle Oasi” anche a Panarella frazione di Papozze, seppur con modalità e strumenti differenti rispetto al passato.

Domenica 24 maggio infatti si è potuto svolgere la giornata, seppur in assenza di pubblico, con l’intervento di alcuni volontari e attivisti, il tutto ripreso in diretta e caricato sulla pagina facebook del Wwf Rovigo, in modo di poterlo condividere con le persone a casa.

“E’ sempre un grande piacere vivere la natura presente nell’Oasi di Panarella – afferma il Presidente Wwf Rovigo Eddi Boschetti – la Giornata dell’Oasi è ormai un appuntamento fisso, che gode sempre di grande partecipazione popolare. Quest’anno purtroppo l’emergenza sanitaria ha limitato le occasioni che possono
creare assembramento e anche questo appuntamento non poteva naturalmente essere svolto secondo i normali canoni”.

“In ogni caso – continua Boschetti – siamo riusciti a ricordare comunque il nostro patrimonio naturalistico e con alcuni volontari abbiamo organizzato questa piccola, ma significativa ripresa video messa poi a disposizione di quanti vorranno seguire l’evento. Abbiamo come tutti gli anni, liberato un animale curato presso il centro di recupero animali selvatici di Polesella; si tratta di un bellissimo esemplare di Gufo comune”.

“Dobbiamo ringraziare – interviene anche il sindaco Pierluigi Mosca – il Wwf di Rovigo e tutti i suoi volontari, che nonostante il momento di generale difficoltà, continuano con grande impegno a contribuire a mantenere inalterata e curata quest’area naturalistica che abbiamo l’onore di avere nel nostro territorio. Esprimo riconoscenza inoltre a Veneto Agricoltura che cura le principali manutenzioni della sentieristica e i cicloamatori locali che anche sabato scorso hanno lavorato al riordino e pulizia di alcuni percorsi golenali.”
Articolo di Martedì 26 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it