Condividi la notizia

AMBIENTE

Zanzare, i risultati dei primi monitoraggi

L’inverno mite e la primavera precoce hanno favorito la proliferazione della tigre a Occhiobello (Rovigo)

0
Succede a:

OCCHIOBELLO (RO) - Un leggero aumento della presenza di uova è emerso dalla lettura delle 22 ovitrappole collocate tra Occhiobello e Santa Maria Maddalena. Rispetto alla media del periodo di un anno fa, la zanzara tigre, che si rivela fastidiosa soprattutto nelle ore pomeridiane, ha manifestato un aumento delle deposizioni di uova in alcune zone del paese.

A un mese dalla consegna del prodotto ai cittadini, sono stati raccolti i primi dati relativi alla presenza dell’insetto sul territorio. “Registriamo, quest’anno, una deposizione anticipata di almeno due settimane rispetto allo stesso periodo del 2019 – spiega l’entomologo Davide Di Domenico -, perché l’inverno mite e la primavera precoce hanno favorito la proliferazione della tigre”.

L’individuazione, tramite i monitoraggi, delle zone critiche permette di bonificare con tempestività e mantenere sotto controllo i quartieri. La raccolta delle ovitrappole avviene, per questo, settimanalmente e la lettura fornisce la cifra precisa della presenza di uova deposte.

I cittadini, pertanto, devono continuare, fino a ottobre, a trattare le caditoie domestiche con le gocce di prodotto larvicida consegnato dal Comune e, sempre nelle aree private, evitare che si formino ristagni d’acqua.

Articolo di Martedì 26 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it