Condividi la notizia

CONSIGLIO COMUNALE

Taglio di Po rinegozia alcuni mutui e libera 150.000 euro di risorse per l'emergenza Covid-19

Nel consiglio comunale dello scorso 22 maggio, il comune di Taglio di Po (Rovigo) ha deliberato la rinegoziazione dei mutui per dare una mano concreta al proprio territorio in questo momento di crisi

0
Succede a:
TAGLIO DI PO (Rovigo) - Lo scorso venerdì 22 maggio il consiglio comunale di Taglio di Po ha deliberato all'unanimità la rinegoziazione dei mutui in essere del comune, un'operazione importante in questo momento di emergenza sanitaria.

Questa operazione di fondamentale importanza per ottenere un po' di liquidità utile per affrontare l'emergenza Coronavirus, Ha riguardato tre tipologie principali di mutui. I mutui contratti con cassa depositi e prestiti, un mutuo contratto con istituto per il credito sportivo ed un mutuo trasferito al Mef Ministero Economia e Finanze. La rinegoziazione dei mutui in essere avrà effetto solo per il 2020 in quanto la scadenza dei quasi tutti i mutui era già stata posticipata al 2043 o al 2044.

Dall'operazione di rinegoziazione l'amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Francesco Siviero riuscirà ad ottenere al saldo delle entrate riuscite circa 150.000 euro, disponibilità che potrà e dovrà essere usata per affrontare le problematiche correlate al Coronavirus.

"L'amministrazione intende utilizzare queste somme innanzitutto per aiutare le imprese, le famiglie e il terzo settore - spiega il sindaco Francesco Siviero - ingranaggi fondamentali del tessuto sociale della nostra comunità. Persone che in questi mesi di emergenza hanno subito notevoli contraccolpi, quindi sarà fondamentale riuscire a mettere in campo provvedimenti sia rapidi che certi in modo da dare risposte quasi immediate che non siano ostaggio della burocrazia".

"Già da un po' di tempo stiamo lavorando con le altre amministrazioni e con le aziende di servizio per incidere sulla tassa d'occupazione del suolo pubblico, sull'imposta pubblicità e sulla tassa dei rifiuti. I rinvii messi in essere questa settimana sono propedeutici ad elaborare la documentazione necessaria per realizzare tutti i provvedimenti opportuni".
Articolo di Sabato 30 Maggio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it