Condividi la notizia

IMMIGRAZIONE PREFETTURA ROVIGO

Migranti a Loreo: Chi è causa del suo mal pianga sé stesso

Vanni Destro per il Comitato art.32 ricorda a Bartolomeo Amidei gli effetti, prevedibili, della conversione in Legge del Dl Sicurezza voluto da Matteo Salvini

0
Succede a:
ROVIGO - Vanni Destro, per il Comitato art.32 stigmatizza la sorpresa di Bartolomeo Amidei nel constatare sulla propria pelle l'effetto della conversione in Legge del decreto sicurezza voluto dall'allora ministro dell'Interno Matteo Salvini. Abbassare, da 35 euro al giorno, a 18, lasciando alle prefetture un capitolato di gara molto preciso e la possibilità di incrementare il compenso solo del 10% ha prodotto una serie di disdette al servizio di accoglienza e mancate partecipazione alle gare indette dalle prefetture. In questo contesto di ristrettezze per le cooperative o società che gestiscono l'accoglienza il modello diffuso, quello che garantiva la migliore integrazione, è scomparso, troppo costoso, è rimasto in piedi quello collettivo, gestito dai soggetti "con le spalle più grosse" capaci di grandi economie di scala su numeri elevati di migranti gestiti.

"Lo Sprar, sistema di protezione per rifugiati e richiedenti asilo, funzionava discretamente bene sia per quanto riguarda la presenza di migranti nelle comunità, prevedeva una quota di presenza del 3 per mille rispetto agli abitanti di un Comune, sia per consentirne una più facile integrazione.

Sempre più Comuni aderivano a questo modello e gli effetti erano più che positivi con la diminuzione dei grossi centri di accoglienza come Cona o Bagnoli, per centinaia di persone, che avevano creato disagi e  tensioni.
Poi il decreto Salvini ha demolito quel sistema e, di fatto, riportato indietro l'Italia nel modello di accoglienza con evidenti svantaggi per tutti. Il Decreto Salvini fu votato anche da Fratelli d'Italia che, pur essendo opposizione, ne apprezzava i contenuti.

Bartolomeo Amidei da Loreo è componente locale di punta, nonchè ex senatore, di Fratelli d'Italia e dovrebbe gioire di poter toccare con mano le politiche migratorie sostenute pure dal suo partito.
Di certo non dovrà preoccuparsi della tranquilla presenza di qualche decina di migranti già ben integrati nel nostro Paese e che permarranno per qualche mese nell residence Piccola Venezia che li ha probabilmente accolti perchè la cosa gli risolleva il bilancio.

Altre esperienze analoghe in Polesine non hanno mai presentato criticità. Da più da pensare che sia ancora la discussa cooperativa Edeco a gestire la situazione, ma non credo che questo preoccupi Amidei.
Non ho doti di preveggenza, ma dubito sorgeranno problemi, nonostante il Decreto Salvini votato anche da Fratelli d'Italia".
Articolo di Martedì 2 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it