Condividi la notizia

OCCHIOBELLO INCARICHI

Sondra Coizzi difende la scelta di aver Emanuele Ulisse nel proprio staff

Nessun aumento dei costi per l'amministrazione comunale rispetto alla giunta precedente in quanto i compensi degli assessori e del sindaco sono già dimezzati. "Potrei avere un secondo collaboratore"

0
Succede a:
OCCHIOBELLO (Rovigo) - Il sindaco di Occhiobello Sondra Coizzi si dichiara disgustata dalle polemiche nate dopo la comunicazione del rafforzamento della pianta organica del Comune, in cui si dava notizia di assunzioni ed incarichi (LEGGI ARTICOLO), tra cui quello fiduciario, legato al mandato del sindaco, di Emanuele Ulisse nello staff del primo cittadino per l'attuazione del programma.

"Le volgari polemiche sulla nomina di un mio collaboratore personale, scatenate dalla minoranza, come dopo ogni iniziativa mia e della mia maggioranza da un anno a questa parte, sono veramente assurde - commenta il sindaco Sondra Coizzi - L’articolo 90 del Testo Unico Enti Locali permette ai Sindaci di scegliere assistenti con chiamata diretta, ma come è nel mio stile - e lo dimostro quotidianamente - rispettoso della massima trasparenza ho preferito emettere un bando pubblico di selezione grazie al quale sono pervenute molte domande. Non era assolutamente un bando di concorso, ove si stila una graduatoria dopo un esame, ma una selezione che culmina con l’affido di incarico fiduciario. La scelta tra i numerosi curricula ha portato alla mia attenzione sei candidati per i quali, in presenza di testimoni, ho attivato un colloquio in videoconferenza. Tra i candidati ho scelto il curriculum che più risponde ai criteri che, indiscutibilmente, il bando stesso richiedeva: aspetto preferenziale era l’esperienza amministrativa nel pubblico, dal momento che io stessa vengo da un altro mondo professionale e non vanto anni e anni di vita politica. Il mondo va avanti, le sfide si presentano improvvise, siamo pronti ad affrontarle anche con il supporto di chi conosce bene il passato, il territorio e le energie in campo".

"La persona che ho scelto, negli ultimi anni ha amministrato brillantemente una azienda pubblica del Comune di Occhiobello, portando utili al nostro Comune per una cifra superiore ai 100.000 euro, e ha al suo attivo molti anni di amministrazione pubblica. Indiscutibilmente.
Questa persona ricoprirà un ruolo di supporto alla mia attività - afferma Coizzi - come avviene in molti altri Comuni importanti come il nostro.
Le polemiche sui costi di questa collaborazione part-time sono particolarmente inutili, dal momento che con i risparmi che la mia giunta (che percepisce un emolumento dimezzato rispetto al dovuto perché sono tutti lavoratori dipendenti) sta facendo ottenere alla nostra comunità potrei assumerne anche un altro, di collaboratore, che la spesa complessiva sarebbe comunque inferiore a quella che ci costava la passata Amministrazione.
A proposito di costi: ricordo a un paio di commentatori social nostalgici delle luminarie natalizie, che per il 2019 il budget accantonato dalla vecchia amministrazione (che aveva approvato il bilancio annuale) era di 5.000 euro e 5.000 sono costate quelle installate. Fossero stati accantonati i 14.000 euro dell’anno precedente… ne avrei speso sempre 5.000 e con i 9.000 risparmiati avrei piuttosto comprato banchi scolastici. Ma non c’erano i famosi 14.000. Fine dei risparmi.

Ogni passaggio di questa selezione, come tutte le altre attività effettuate dalla mia Amministrazione, è avvenuto in maniera trasparente".
Articolo di Giovedì 4 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it