Condividi la notizia

CORONAVIRUS FASE TRE

Da lunedì 8 giugno ripartono i servizi per i bimbi da 0 a 3 anni in Veneto

Annunciata oggi, giovedì 4 giugno, dal presidente della Giunta regionale del Veneto Luca Zaia la nuova ordinanza dedicata all'infanzia che riaperte anche le piscine condominiali

0
VENEZIA MARGHERA - Annunciata durante la consueta diretta quotidiana del presidente Luca Zaia la nuova ordinanza che "anticipa" le mancate risposte del governo in materia di servizi dedicati alla prima infanzia in Regione del Veneto. "Non possiamo aspettare oltre - ha affermato il Governatore - Abbiamo approvato le linee guida da giorni, la conferenza delle Regioni le ha approvate, abbiamo scritto al governo ma nessuno le ha ancora validate. Noi partiamo lunedì 8 giugno".

Il presidente ha deciso quindi di agire nei limiti delle sue competenze su cinque punti, riportati integralmente di seguito, con efficacia temporale a partire da lunedì 8 giugno. L'ordinanza è stata firmata nel pomeriggio odierno e pubblicata sul bollettino ufficiale della Regione del Veneto e riprende quanto già previsto dalla ultima disposizione LEGGI L'ORDINANZA N.55 DEL 29 MAGGIO
 
  1. Servizi per l’infanzia 0/3 anni

Dall’8 giugno 2020 é consentito lo svolgimento di servizi per l’infanzia per bambini di età compresa tra 0 e 3 anni nel rispetto delle corrispondenti disposizioni di cui alle linee di indirizzo contenute nell’allegato 2 dell’ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020;

  1. Informatori scientifici

Agli informatori scientifici è consentito, ai fini dello svolgimento dell’attività professionale e negli orari d’ufficio, l’accesso alle strutture sanitarie del Servizio Sanitario Regionale anche in deroga alle disposizioni limitative degli accessi adottate dalle singole strutture e nel rispetto delle prescrizioni relative all’uso di dispositivi personali e al distanziamento personale in funzione della prevenzione del contagio da covid-19;

  1. Sale giochi per bambini e adolescenti

E’ consentita l’attività delle sale gioco per bambini e adolescenti nel rispetto della scheda riguardante le aree giochi per bambini contenuta nell’allegato 1) dell’ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020;

  1. Piscine condominiali

L’utilizzo delle piscine condominiali di edifici con almeno 9 unità abitative, anche non interessate da locazioni turistiche di breve durata o altre strutture turistico-alberghiere o extralberghiere, è subordinato al rispetto delle disposizioni stabilite per le piscine contenute nell’apposita scheda dell’allegato 1) dell’ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020;

  1. Servizi semiresidenziali per minori

E’ consentito lo svolgimento delle attività sociali delle comunità educative diurne che ospitano anche minori con problemi psicopatologici, in conformità alle disposizioni di cui all’allegato n. 1 della presente ordinanza, con le annesse dichiarazioni non vincolanti;

Articolo di Giovedì 4 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it