Condividi la notizia

TEATRO STABILE DEL VENETO

Il teatro riparte dalle piazze: Padova, Venezia e Treviso lunedì 15 giugno

Ingressi gratuiti ma prenotazioni obbligatorie via mail da lunedì 8 giugno. Diretta streaming sulle pagine social dei teatri Verdi, Goldoni e Mario Del Monaco

0
PADOVA – Lunedì 15 giugno “Il teatro riparte!” e lo fa con tre appuntamenti in simultanea nelle piazze di Padova, Treviso e Venezia organizzati dal Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con le amministrazioni comunali delle tre città: un evento di Teatro e musica con Fabio Sartor e il primo violoncello dell’Orchestra di Padova e del Veneto nel cortile di Palazzo Moroni a Padova (ore 18.30), il concerto di Red Canzian La musica non si ferma in Piazza dei Signori a Treviso (ore 19.00) e lo spettacolo Sotto la maschera dei comici Carlo & Giorgio, che per l’occasione saranno introdotti dalle voci della Big Vocal Orchestra e dei Vocal Skyline in Campo San Polo a Venezia (ore 18.30).

A partire da lunedì 8 giugno saranno aperte al pubblico le prenotazioni via mail per tutti e tre gli eventi, il cui ingresso è gratuito ma con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. La capienza dei luoghi in cui si terranno gli spettacoli, infatti, è limitata nel rispetto delle misure di sicurezza per la prevenzione dei contagi. Per consentire al maggior numero di spettatori di assistere agli spettacoli, tuttavia, le serate verranno trasmesse in diretta streaming sulle pagine Facebook del Teatro Verdi di Padova, del Teatro Goldoni di Venezia e del Teatro Mario Del Monaco di Treviso.

Per prenotarsi è necessario scrivere alle mail:

Teatro e musica | Cortile di Palazzo Moroni, Padova
info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it

La musica non si ferma | Piazza dei Signori, Treviso
info.teatrodelmonaco@teatrostabileveneto.it

Sotto la maschera | Campo San Polo, Venezia
info.teatrogoldoni@teatrostabileveneto.it
 
Articolo di Venerdì 5 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it