Condividi la notizia

FASE 3

A Fratta, Costa e Pincara riprendono le sagre paesane

Una decisione coraggiosa dei sindaci Gian Pietro Rizzatello, Giuseppe Tasso e Stefano Magon. A giugno ci saranno le sagre a Fratta Polesine, Costa di Rovigo e Pincara

0
Succede a:

FRATTA POLESINE - COSTA DI ROVIGO - PINCARA - La pandemia mondiale generata dal Covid 19 ha destabilizzato ogni aspetto della nostra vita e tutto è stato messo in secondo piano rispetto al problema sanitario.

Ora la situazione sta progressivamente migliorando e tutti hanno il desiderio di ritornare rapidamente alla normalità, senza però correre il rischio di ricadere nell’incubo vissuto negli ultimi mesi.

Il ritorno alla normalità dipende però anche dalle decisioni che vengono prese dalle amministrazioni locali.

La situazione emergenziale dà la possibilità di bloccare ogni iniziativa, oppure, con un maggiore impegno, consentire praticamente tutto.

Le amministrazioni di Costa, Fratta e Pincara hanno voluto confrontarsi e  giungere ad una decisione comune riproponendo anche in questo difficile anno le rispettive sagre paesane del mese di giugno.

Il desiderio dei Sindaci Gian Pietro Rizzatello, Giuseppe Tasso e Stefano Magon è di non privare alle rispettive comunità questo importante momento di convivenza sociale, dopo il lungo e sofferto periodo di isolamento forzato.

Oltre a ciò, vi è anche l’intento di dare maggiori opportunità di lavoro a bar e ristoranti, che sono stati duramente colpiti dalla crisi, come anche gli operatori degli spettacoli viaggianti che da anni frequentano le nostre piazze.

“Ovviamente tutto dovrà essere svolto nel pieno rispetto delle norme sanitarie.

Il momento in cui viviamo non è facile e anche le sagre saranno molto diverse dal solito: mancheranno gli stand gastronomici, le piste da ballo e gli intrattenimenti saranno molto semplici e soprattutto poco dispendiosi.

Come in tanti aspetti della nostra vita degli ultimi mesi ci si accontenterà dell’essenziale, ovvero ritrovarci in piazza per guardare con fiducia alla ripresa del nostro Paese”.

 

 

Articolo di Sabato 6 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it