Condividi la notizia

EMERGENZA CORONAVIRUS

Operatore sanitario guarito ritorna positivo al Covid-19

Tredicesimo giorno consecutivo a contagio zero in provincia di Rovigo. Si segnala, però, la ripositivizzazione di una dipendente dell’Ulss 5 Polesana precedentemente dichiarata guarita.

0
Succede a:

ROVIGO - Zero nuove positività di residenti in Polesine, sono in totale 449 i residenti in provincia di Rovigo con positività al Covid-19 riscontrati da inizio epidemia.

Si segnala, però, la ripositivizzazione di una persona precedentemente dichiarata guarita. Si tratta di un operatore sanitario della Ulss 5 Polesana. La positività è emersa con l’esecuzione di un tampone di screening preoperatorio; doveva, infatti, sostenere un intervento a Verona. È asintomatico e in isolamento domiciliare.

“Questo è il classico esempio che ci fa capire quanto questo virus sia subdolo. Ricordo che il nostro senso di responsabilità deve rimanere elevato; per quanto si sia ridotto, il virus non è ancora del tutto scomparso” sottolinea il Direttore Generale, Antonio Compostella.

Non si segnalano nuove positività o nuove guarigioni.

Gli ospiti delle Strutture attualmente positivi sono 2 a Fratta Polesine; nessun operatore delle Strutture Residenziali è attualmente positivo.

Il Centro Unico di Prenotazione ha ricevuto, ieri 5 Giugno, 7.034 chiamate. I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 32.911. Le persone sottoposte a tampone sono 18.373. Il totale scende a 404 guariti in Polesine da inizio epidemia, vista la ripositivizzazione dell’operatore.

Casella inchioda sullo zero per quanto riguarda i ricoverati. Ad oggi sono 64 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Articolo di Sabato 6 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it