Condividi la notizia

RUGBY TOP12

Cioffi: “Ho solo tanta voglia di dare a questa città”

La FemiCz Rovigo contro il San Donà ha provato diverse opzioni. Le parole del patron Zambelli, coach Casellato, capitan Ferro e il man of the match Massimo Cioffi. Domenica gara 1 di semifinali a Padova contro il Petrarca

0
Succede a:

ROVIGO - Una partita strana, ma vera. Il San Donà al Battaglini non è venuto a fare la comparsa e nel primo tempo ha impensierito i Bersaglieri. Rovigo ha provato diverse soluzioni in vista dei playoff, ma contro il Petrarca Padova, verosimilmente, giocherà la formazione tipo.

Un Cioffi strepitoso ha segnato la meta numero 100 della stagione rossoblù nel Top12, ma non solo. Sembra un giocatore di una categoria diversa, e il prossimo passaggio alle Fiamme Oro lo proietterà probabilmente in qualità di permit player alle Zebre.

leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - San Donà
leggi l'articolo sul ritiro di Joe Van Niekerk

“Nel primo tempo loro avevano tanta voglia e si è visto - il commento del match di Massimo Cioffi - hanno provato a metterci sotto dal primo minuto. Magari in un primo momento ci sono riusciti poi dopo siam tornati dentro, eravamo sereni. Abbiamo visto che comunque se abbiamo il possesso e lo gestiamo per una fase in più, riusciamo a fare mete e a portare la palla avanti”. L’utility ha giocato nel ruolo di centro, ma Cioffi fa la differenza in qualsiasi ruolo (ala o estremo), oltre ad essere in un periodo di forma straordinario “In questo periodo della stagione ho solo tanta voglia di dare a questa città, a questa società, a questo campo. Abbiamo lavorato tutto l’anno per arrivare bene a fine stagione, credo che i risultati si vedano. Mi sento bene sia di fiato che di gambe, quindi sono pronto a dare tutto sino all’ultimo”.

Soddisfatto per la vittoria il patron Francesco Zambelli, ma il pensiero va subito alla semifinale con il Petrarca e all’eventuale finale a Calvisano che ha vinto con il Valorugby, pur rimanendo in 13 per una parte del secondo tempo. “Se ci sono riusciti significa che meritano il primato” le parole di Zambelli.

“Ci toccherà andare a Calvisano, spero. Perché noi abbiamo il Petrarca prima. I nostri sembrano ancora attrezzati di buone reazioni, però il Petrarca è noto per avere buona difesa. Non so che partita verrà fuori ma fortunatamente potremmo giocarci due partite di rugby, due derby, però con andata e ritorno si può giocare e far divertire anche il pubblico. Non ci resta che giocarci due belle partite e vincerà il migliore insomma, anche se speriamo di vincerla noi. Loro sono campioni, possono lasciare il passo a noi e ci proveranno l’anno che viene”. Tornando al match di sabato 27 aprile il presidente della FemiCz Rovigo l’ha vista così “La partita col San Donà è stata un po’ strana. Siamo partiti non proprio perfetti. Loro si sono dimostrati bravi, è stata una partita onesta, hanno lottato e hanno anche dei bravi giocatori. Guardando al Rovigo speriamo in queste semifinali di fare bella figura e conservare questo entusiasmo che abbiamo maturato durante il girone di ritorno. Complimenti ai giocatori”. 

“Nel secondo tempo è andato tutto un po’ meglio rispetto al primo - ha spiegato Casellato - durante la partita abbiamo cambiato lo schieramento dei giocatori ed è normale che ci siano delle scollature. Adesso abbiamo due partite importanti e speriamo che siano belle per il pubblico e che siano una festa di rugby per tutti. Domenica prossima andiamo a giocare con la squadra che è la più performante in difesa e sarà molto dura”.

“Durante il primo tempo abbiamo concesso troppi falli - è il commento del capitano rossoblù Matteo Ferro - La ripresa invece è stata molto positiva, perché eravamo più cinici e concentrati e questo ci ha aiutato a portare a casa la partita”. 

Articolo di Sabato 27 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it