Condividi la notizia

RUGBY TOP12

Stefan Basson assistant coach a Mogliano, è ufficiale

Per 10 anni con la maglia della FemiCz Rovigo, lascia Firenze dopo 3 anni e sposa il progetto del Mogliano, farà coppia con Salvatore Costanzo

0
Succede a:
Stefan Basson sarà il nuovo assistant coach del Mogliano
Articolo diLunedì 29 Giugno 2020

ROVIGO - “Un altro capitolo della mia vita è giunto al termine… Firenze... sei stata così importante per me in questi ultimi 3 anni. Ho giocato per te la mia ultima partita e con te ho iniziato la mia carriera da allenatore”.

E’ anche ufficiale, dopo le indiscrezioni delle settimane scorse (LEGGI ARTICOLO), Stefan Basson lascerà Firenze per una nuova avventura a Mogliano al fianco di Salvatore Costanzo.

Dieci anni con la maglia del Rovigo non si cancellano, soprattutto se si è vinto uno scudetto come nel 2016. Tra i giocatori stranieri che hanno militato con il Rovigo è quello che ha messo insieme il maggior numero di presenze in campionato, quasi 200. Un numero impressionante considerato che dalla stagione del suo esordio, il 2007/08, ha mancato appena 12 partite tra quelle giocate dalla squadra rodigina nel massimo torneo del rugby italiano. Tra i record accumulati da Basson con la maglia rossoblù c'è anche quello dei punti segnati. Con i suoi 1.438 punti realizzati in campionato (34 mete, 259 calci piazzati, 29 drop e 202 trasformazioni)  l'estremo sudafricano occupa attualmente il terzo posto nella classifica dei migliori marcatori di tutta la storia del Rovigo alle spalle di Andrea Scanavacca (2.938)  e di Naas Botha (1.724).  

Stefan Basson rivolte un pensiero speciale a Pasquale Presutti, suo head coach a Firenze "Amico mio grazie per esserti fidato di me, per l’ aiuto che mi hai dato ogni giorno, per avermi insegnato cosa significhi essere un allenatore e per avermi reso una persona migliore. Marione... solo una parola per te: grazie.
Sei un amico per la vita!

A tutto lo staff, compagni di squadra e giocatori: grazie per tutto, per il vostro sostegno nei momenti più belli ma soprattutto in quelli più difficili che abbiamo vissuto insieme, per aver lottato per un sogno comune, aiutandoci e sostenendoci reciprocamente, come solo le più grandi squadre sanno fare.
Vi auguro solo il meglio per il vostro futuro..continuate a credere nei vostri sogni! A tutti i preziosi amici e a tutte le persone che ho incontrato a Firenze: sarete per sempre parte di me, grazie.

Quindi prossima destinazione: Mogliano, sono davvero felice e onorato di diventare parte di questo club e non vedo l’ora di iniziare ad allenare”.

Articolo di Lunedì 29 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it