Condividi la notizia

SICUREZZA BADIA POLESINE

Dal banchetto della Lega: Stop invasione. Dalla piazza uno straniero lancia una sedia contro la deputata Antonietta Giacometti

Intervento dei carabinieri e trasferimento in caserma a Rovigo per il 25enne senza documenti che si è scagliato contro il gazebo del partito di Matteo Salvini a Badia Polesine

0
Succede a:
Articolo di Domenica 2 Agosto 2020
BADIA POLESINE (Rovigo) - I militanti della Lega di Badia Polesine sono in piazza con lo slogan Stop invasione, ed uno straniero prende una sedia e la scaglia contro il banchetto, facendosi poi fermare dai carabinieri prontamente intervenuti.

Alle ore 10 circa il personale dell'Arma è intervenuto nella piazza Vittorio Emanuele di Badia Polesine perché un ragazzo straniero proveniente dal Kosovo, 25enne con permesso di soggiorno svizzero, sprovvisto di documenti di identità, ha lanciato una sedia, raccolta dai tavolini di un bar presente nelle vicinanze, contro il banchetto elettorale della Lega, ove era presente la deputata Antonietta Giacometti.

La parlamentare, così come anche gli altri esponenti del partito seduti al banchetto, non hanno riportato lesioni poiché la sedia ha colpito il solo banchetto.
L'uomo, che ha affermato di non conescere la Giacometti e non parla italiano, da primi accertamenti delle Forze dell'ordine sarebbe entrato in Italia via Bari tre mesi fa. Il ragazzo è stato trasferito presso gli uffici di Rovigo per fotosegnalamento, l'attività di Polizia Giudiziaria è in corso.
Articolo di Domenica 2 Agosto 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it