Condividi la notizia

POLITICA ADRIA

Francesco Bisco: "Carabinieri in consiglio comunale mandati dal Prefetto". Poi ritratta, smentisce e si scusa

Il presidente del consiglio di Adria (Rovigo) dopo aver spiegato le motivazioni della presenza in consiglio della persona ritenuta abusiva, descrive il motivo della presenza dei Carabinieri in aula all'ultimo consiglio, per poi cambiare versione

0
Succede a:
Articolo di Venerdì 4 Settembre 2020
ADRIA (Rovigo) - Una cosa è certa. Francesco Bisco, presidente del consiglio di Adria, non ha le idee chiare. Nella mattinata di venerdì 4 settembre è proprio lui che spiega prima di tutto il motivo per il quale vi fosse la presenza di un giornalista in particolare durante i consigli comunali che si sono svolti a porte chiuse. 

Successivamente ha invitato i consiglieri di maggioranza e minoranza ad essere maggiormente collaborativi e cercare di lavorare assieme nel miglior modo possibile, perchè c'è una cittadina da governare. "Certi comportamenti vanno oltre il limite consentito e sono deleteri per il lavoro del consiglio comunale£ ha quindi aggiunto. 



Bisco successivamente dichiara, viste le continue accuse di presunta sua inadeguatezza per il ruolo istituzionale: "Per me è la prima esperienza e la sto cercando di portare avanti nel miglior modo possibile, cercando di essere chiaro e chiedendo sempre la collaborazione di tutte le parti politiche". 

Ma la parte che stride è il motivo per il quale nell'ultimo consiglio comunale siano arrivati i Carabinieri. Infatti proprio il 27 agosto scorso erano arrivati in aula del consiglio comunale, tre militari in divisa, prontamente accolti dal segretario comunale (come si vede dal video trasmesso in diretta streaming) e che solo a lui si rivolgono. "I Carabinieri sono stati inviati dal Prefetto viste gli ultimi episodi accaduti, per i quali lo stesso ha voluto controllare" ha affermato la seconda carica istituzionale di palazzo Tassoni verso le 11 della mattinata.

Nel pomeriggio alle ore 15.24, a mezzo comunicato, scrive invece: "Ho erroneamente indicato il Prefetto come l'autorità che ha mandato i carabinieri all'ultimo consiglio comunale; l'ho fatto in maniera erronea, in quanto la notizia mi è stata riferita in modo sbagliato". Aggiungendo: "Non sono stati chiamati nè da me e nè dal sindaco".
Articolo di Venerdì 4 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it