Condividi la notizia

SPORT

Successo come da pronostico

Willian Rossi, 3.3 del Ct Rovigo, ha messo tutti in riga ha vinto il Torneo 3° Categoria maschile “Memorial Roberta Ganzarolli” al Circolo Tennis D. Bosco

0
Succede a:
Articolo di Sabato 12 Settembre 2020

ROVIGO - Si è concluso, domenica 6 settembre, al Circolo Tennis D. Bosco, il 1° “Memorial Roberta Ganzarolli”, torneo di tennis maschile di terza categoria, limitato 3.3. Buono il livello tecnico della manifestazione con 48 iscritti ai nastri di partenza, dei quali ben 15 di terza categoria. Come da pronostico, Willian Rossi, 3.3 del Ct Rovigo, ha messo tutti in riga ed, al termine di un torneo giocato con attenzione ed ottima varietà di colpi, si è aggiudicato anche la finale, con un perentorio 6/2– 6/1. L’atto finale della competizione ha visto prevalere il giovane atleta rodigino Rossi, sul più “esperto” Michele Mampreso, 3.4 del TC Lendinara, grazie ad un bagaglio tecnico notevole ed ad una gara attenta e ben condotta.

Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due giovani atleti del Ct Rovigo: Nicolò Gagliardo, 3.4 , che si è arreso in semifinale per 6/2 – 7/5, al vincitore Rossi, e Mattia Rizzi, 3.4 , sconfitto anche lui in semifinale , per 6/3-6/1 dal più navigato Mampreso. E fin qui l’aspetto Sportivo, ma questa manifestazione aveva anche , e soprattutto , un altro risvolto, quello umano, il ricordo di una ragazza, una giovanissima promessa, atleta del circolo, che troppo giovane ha lasciato i campi da tennis del Ct Don Bosco, la sua seconda casa,  dove è cresciuta e maturata sia sportivamente che personalmente, e dove ha lasciato un vuoto enorme tra gli amici, i compagni di gioco e tra chi ha avuto il previlegio di allenarla. La dirigenza del suo Club e della NO Way, società sportiva strettamente collegata al Ct Don Bosco, hanno voluto, con questo torneo ricordare Robertina, cosi come tutti ce l’hanno nella memoria…su di un campo da tennis. Particolarmente toccante il momento nel quale il Delegato Provinciale Fit, Massimo Borgato, ha consegnato una targa ricordo della giornata, da parte del Comitato Regionale Veneto della Fit, al papà di Roberta, Ferdinando, che ringraziando, ha ricordato come  un momento come questo, se da un lato risveglia una punta di dolore e malinconia, dall’altro fa sicuramente piacere e scalda il cuore la testimonianza di affetto ricevuta da Roberta.

L’intera quota d’iscrizione che gli atleti hanno versato e le donazioni volontarie, raccolte al momento sono state devolute ad una Associazione di volontariato indicata da papà Ferdinando. Il Presidente, del Ct Don Bosco, Gianluca Nardi, ha espresso, a titolo personale ed a nome della dirigenza di Circolo Tennis e della No Way, al termine della premiazione, viva soddisfazione per la buona riuscita della manifestazione, per la numerosissima partecipazione alla finale e per il fatto che la vittoria finale del torneo sia andata ad un coetaneo di Roberta, e che buona parte del “suo gruppo” sia stata protagonista di questa competizione,…il modo migliore di ricordare Roberta per come è: una splendida giovane atleta sempre sorridente innamorata del tennis e della vita….

Articolo di Sabato 12 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it