Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Covid-19, Confindustria Venezia punta sulla prevenzione e attiva tre presidi di guardia medica privata 

Per supportare le imprese nell’individuazione di eventuali casi di Coronavirus, l’Associazione degli Industriali offre un servizio di screening rapido nelle sedi di Marghera, Stra e Rovigo

0
Succede a:
Articolo di Martedì 15 Settembre 2020

ROVIGO – Prevenire è meglio che curare. Ne è convinta Confindustria Venezia che, attraverso la propria società Punto Confindustria Srl, ha messo a disposizione delle aziende tre presìdi di guardia medica privata, per individuare con rapidità eventuali casi di Covid-19. Sono già oltre 80, per un totale di circa 7mila addetti, le imprese che hanno aderito al servizio, attivo nelle sedi associative di Marghera, Stra e Rovigo. 

In prossimità della stagione autunnale, è fondamentale individuare i lavoratori potenzialmente affetti da Coronavirus alla prima manifestazione di sintomi. Altrettanto importante è distinguere tale patologia dalle ordinarie forme di raffreddamento o di influenza. In questo senso, lo screening rapido consente di prevenire la diffusione della malattia in azienda e di evitare, in caso di non certa diagnosi da Covid-19, il periodo di isolamento fiduciario di 14 giorni. 

Nello specifico, il servizio di guardia medica privata prevede la somministrazione del test ai lavoratori con sintomi influenzali. I “tamponi rapidi”, recentemente validati dall’Istituto Spallanzani di Roma, offrono il risultato in 20-30 minuti. La prestazione è svolta da personale medico ed infermieristico in grado di effettuare anche visite, di rilasciare certificati di malattia e di fornire assistenza sanitaria primaria. 

“In questa delicata fase di ripartenza del Paese, l’attenzione di noi imprenditori è rivolta alla salvaguardia dell’occupazione e alla salute dei dipendenti – dichiara il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese –. È quindi necessario evitare che il virus possa proliferare senza controllo, bloccando ancora una volta le attività produttive. L’Italia, infatti, non si può permettere un nuovo lockdown. Per tutelare i lavoratori e consentire loro di operare in sicurezza, è fondamentale fare prevenzione. Attraverso il servizio di guardia medica privata, la nostra Associazione mette a disposizione delle imprese tutto questo, con tempi d’attesa concorrenziali rispetto al Servizio Sanitario Nazionale. In questo modo – conclude –, Confindustria fornisce un supporto concreto alle aziende nella battaglia contro la pandemia ed il suo sensibile impatto economico”. 

Articolo di Martedì 15 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it