Condividi la notizia

RUGBY TOP10

Febbre rossoblù, abbonati in attesa un’ora prima per il biglietto

Abbonati in attesa davanti allo stadio Battaglini di Rovigo per il prezioso tagliando per assistere alla finale scudetto tra FemiCz e Calvisano. Pressione massima sui Bersaglieri con 9 punti da recuperare. Non serve il tampone per i vaccinati

0
Succede a:
A destra Giorgio Maniezzo
Franco Panin
Giorgio Maniezzo
Articolo di Martedì 18 Maggio 2021

ROVIGO - 9 punti da recuperare contro il Calvisano (LEGGI ARTICOLO), alla FemiCz Rovigo per accedere alla finale scudetto serve una grande impresa. Domenica 23 maggio alle 15 e 30, lo stadio Battaglini aprirà le porte ai tifosi, per una partita ufficiale non era mai successo in questo campionato (solo in amichevole).

Abbonati della prima ora beffati dal Covid-19, per questo la società di viale Alfieri, oltre ad una maglia omaggio (LEGGI ARTICOLO), ha pensato bene di regalare almeno il biglietto della semifinale di ritorno. Qualcuno aveva in tasca anche un biglietto per la Coppa Italia, poi annullata, una passione quella rossoblù che non ha prezzo. Nell’attesa i tifosi hanno potuto salutare Jacques Momberg, Edo Lubian e Davide Ruggeri, sui loro volti la pressione di una sfida cruciale per la stagione dei Bersaglieri. In fila anche la mamma di Andrea Bacchetti.

Abbonati con diritto di prelazione per le giornate di martedì e mercoledì (in prima fila in senso figurato, ovviamente, ndr), Giorgio Maniezzo, di Fratta Polesine, abbonato da 8 stagioni, si è presentato ai cancelli di viale Alfieri alle 15, un’ora prima dell’apertura. Posti riservati, gli stessi degli abbonamenti, distanziamento, mascherina obbligatoria, ma non sono le uniche prescrizioni previste dal decreto firmato da Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali. Secondo classificato di giornata Franco Panin (abbonamento Vip), è arrivato intorno alle 15 e 15 con un terzo tifoso giunto al Battaglini per sapere, se vaccinandosi giovedì con la seconda dose, aveva bisogno di effettuare anche il tampone.

Allo Stadio il giorno della partita, potranno entrare in 1000, inclusi i circa 450 abbonati. Sarà obbligatorio avere: Certificato tampone antigienico rapido o molecolare entro 48h (ovvero non prima di venerdì 21 maggio), oppure il Certificato di completamento della procedura di vaccinazione (doppia dose), Certificazione che attesti la guarigione dal Covid-19 in epoca non antecedente a 6 mesi dall'evento.

Una leggera modifica rispetto a quanto annunciato nella giornata di lunedì, ma sostanziale, i vaccinati che hanno concluso la profilassi non necessitano di tampone, ma devono comunque esibire il certificato (LEGGI ARTICOLO).

Il biglietto è nominale, bisogna presentarsi con la carta d’identità. Il decreto è stato recepito dalla Federazione Italiana Rugby ed è Legge. Non esistono deroghe, per inciso anche gli addetti ai lavori devono esibire una delle tre documentazioni richieste.

Gli abbonati, in possesso della tessera 2020-21 dovranno recarsi, con la stessa, presso la segreteria per ritirare un biglietto omaggio fino a mercoledì alle 20. Da giovedì, anche i non abbonati potranno acquistare i biglietti, il prezzo unico è di 25€. I bambini fino ai due anni non pagano il biglietto. Ovviamente anche i non abbonati potranno acquistare i biglietti da giovedì 20 maggio a sabato 22 maggio. Il numero massimo di biglietti acquistabili a persona è 3.

Questi gli orari di apertura della Segreteria – Viale Alfieri 46 Tribuna “Lanzoni” Ovest:
Martedì: dalle 16 alle 20
Mercoledì: dalle 16 alle 20
Giovedì: dalle 16 alle 20
Venerdì: dalle 16 alle 20
Sabato: dalle 14 alle 20
Domenica: non sarà possibile acquistare biglietti

 

 

Articolo di Martedì 18 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it