Condividi la notizia

SOLIDARIETA’

Otto le strutture polesane che hanno beneficiato della donazione

Tre Rotary club polesani in campo per consegnare un concentratore d’ossigeno alle Case di Riposo della provincia di Rovigo

0
Succede a:
Articolo di Martedì 3 Agosto 2021

BADIA POLESINE (Rovigo) - Nell’ambito del progetto “Educazione alla Salute – Comunità contro il Covid”, promosso da un gruppo di medici rotariani del Distretto Rotary 2060, in collaborazione con l’agenzia statunitense Usaid e la Rotary Foundation, i Club di Rovigo, Badia-Lendinara-Alto polesine e Porto Viro, hanno consegnato un concentratore d’ossigeno ad alcune residenze per anziani e un pulsossimetro.

Si tratta di strumenti per affrontare le problematiche del Covid-19, che saranno molto utili anche dopo la pandemia.

Il progetto sostenuto dal Governatore distrettuale 2020-21 Diego Vianello, ha previsto questo tipo d’intervento in 124 Case del Triveneto. Lo stanziamento per questo progetto nel distretto Rotary del Triveneto è stato di 100 mila dollari, nell’ambito di un intervento di 5 milioni di dollari donati dall’agenzia Usaid alla Fondazione Rotary per tutti i Distretti d’Italia.

Usaid è la principale agenzia di sviluppo del Governo degli Stati Uniti e opera in oltre 100 Paesi per promuovere la salute globale, sostenere la stabilità, fornire assistenza umanitaria.

L’attività di progettazione, supporto e servizio dei medici rotariani, è stata fondamentale per il contatto con le case di riposo del territorio e per portare a compimento questa prima fase del progetto, che è di grande impatto sociosanitario e che riguarda le strutture di accoglienza degli anziani, dove si sono verificate molte situazioni di criticità durante le prime ondate della pandemia Covid-19.

Diego Vianello, ringraziando l’agenzia e il governo degli Usa ha affermato che: “Lo abbiamo fatto non pensando solamente all’emergenza socio-sanitaria ma anche alla necessità di dotare le case di riposo di un’attrezzatura utile anche nel futuro”.

Lo stesso Console Generale degli Stati Uniti a Milano Robert S. Needham, ha affermato che: “Siamo orgogliosi di essere partner del Rotary in questo progetto e continueremo a essere al fianco del popolo e del governo italiani nella lotta contro il COVID-19”.

Come avvenuto già l’anno scorso, con la realizzazione di progetti anticovid per oltre 1,3 milioni di euro, anche in questa occasione il Distretto Rotary triveneto si è mobilitato contro la pandemia.

I tre club Polesani hanno collaborato sapendo valorizzare nel territorio il service distrettuale, con il contributo fondamentale di molti amici rotariani.

Le otto strutture beneficiate sono state quelle di Badia Polesine, Lendinara, Rovigo, Ariano Polesine, Crespino, Fiesso Umbertiano, Ficarolo (San Salvatore) e Trecenta dov’è stato consegnato un pulsossimetro.

Ovunque i Soci hanno ricevuto una bellissima accoglienza, che è stata anche l'occasione per una conoscenza di queste realtà utile, per capire le necessità in vista di ulteriori futuri service.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Martedì 3 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it