Condividi la notizia

MUSEO ARCHEOLOGICO ADRIA (ROVIGO)

Sempre più aperto e con biglietti sempre più accessibili 

Aumentano i giorni di gratuita da 12 a 20 nell’anno solare per ogni museo statale, a completa gestione della direzione. Ingresso gratis per tutti i minorenni, dai 18 ai 25 anni biglietto a soli due euro. La programmazione da marzo ad ottobre 

0

ADRIA (RO) - Con la campagna “Io vado al museo” si vuole avvicinare i cittadini ed in particolare i giovani al patrimonio culturale, fondamento dell’identità culturale italiana. La riduzione del costo dei biglietti di ingresso per i giovani si basa, infatti, su una scelta precisa del ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli, finalizzata ad abbattere gli ostacoli anche di carattere economico, che spesso rappresentano un deterrente per l’accesso alla cultura e alla fruizione dei beni culturali. 

Bonisoli afferma infatti che: “Con l’iniziativa “Io vado al museo” andiamo oltre rispetto al passato e aumentiamo l’offerta culturale nel nostro paese; le nuove agevolazioni sono il frutto di un percorso, avviato nei mesi scorsi dal Mibac. Aumentando il numero di giornate gratuite in tutti i musei statali d'Italia, vogliamo migliorare le modalità di fruizione del nostro patrimonio culturale e far conoscere alcuni tesori nascosti o poco noti, ma ugualmente preziosi, come il museo in cui ci troviamo oggi”. I giorni di gratuità nei musei e nei siti archeologici del Mibac aumentano da 12 a 20 per ogni anno solare”, ricorda il ministro annunciando la pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale.

Il decreto, che entrerà in vigore il prossimo 28 febbraio, prevede la conservazione delle prime domeniche di ogni mese da ottobre a marzo, una settimana di ingressi gratuiti che cambierà ogni anno, e che per il 2019 cadrà dal 5 al 10 marzo e altre otto giornate a disposizione dei singoli direttori che potranno modularle come vorranno nell’arco dell’anno, anche aumentando il numero di giorni, limitando l’ingresso senza biglietto ad alcune fasce orarie fino al raggiungimento di una misura complessiva di otto giornate”. 

“Con questo decreto cambieranno fondamentalmente due cose: la prima è che con la settimana dei musei sarà identificato un periodo preciso di lancio della stagione museale con tutti i musei statali gratuiti che quest'anno si svolgerà dal 5 al 10 marzo e sarà un'occasione per spingere i cittadini e le famiglie a visitare i nostri bellissimi musei e ammirare le meraviglie in essi custodite; la seconda novità è aver dato la possibilità a ciascun istituto statale di impostare un piano di gratuità sostenibile, migliorando la qualità della offerta e dunque di fruizione dei beni culturali, garantire sicurezza e tutela del patrimonio culturale in armonia con le esigenze del territorio”. 

Bonisoli aggiunge: “Il decreto, come da regolamento già in vigore, conserva le gratuità per tutti i minorenni e per alcune tipologie di studenti e docenti, oltre che per categorie già protette in passato come i portatori di handicap. Inoltre, a meno che non si sia in possesso del requisito per la gratuità, riduce ulteriormente il biglietto ai giovani dai 18 ai 25 anni che pagheranno sempre e soltanto due euro”. 

Programmazione museo archeologico nazionale di Adria, con apertura dalle 8:30 alle 19:30.

7 aprile, prima domenica del mese, alle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 28 aprile, adria in fiore, attività per bambini in museo; 5 maggio, prima domenica del mese, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 2 giugno, festa della repubblica e prima domenica del mese, tappa del “Veneto bici tour”; 29 giugno, festa dei ss. Pietro e Paolo, attività da definirsi; 1 settembre, prima domenica del mese, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 29 settembre, festa d’autunno, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 6 ottobre, prima domenica del mese, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 3 novembre, prima domenica del mese, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 1 dicembre, prima domenica del mese, dalle 16 visita guidata gratuita a cura del personale del museo; 15 dicembre, tornano le divinità della luce, concerto e incontro a due voci sul tema.

Altra programmazione del museo di Adria: 4 marzo giornata nazionale del paesaggio; 17 marzo alle ore 17 conferenza “La necropoli del canal Bianco e la ferrovia” a cura della archeologa professoressa Mirella Robino, con ingresso gratuito; 23 e 24 marzo archeonauti al museo, attività per bambini di scavo stratigrafico; 14 aprile alle ore 17 conferenza “La ceramica attica vista con gli occhi dell’Ottocento” a cura della archeologa Federica Wiel-Marin, ingresso gratuito; maggio, data da definire, presentazione del libro “Storia del Veneto” di Francesco Jori; 11 maggio inaugurazione della mostra ornamenta II, in collaborazione con l’associazione Venice design week, ingresso gratuito; 12 maggio e 14 ottobre mostra ornamenta II; luglio, date da definire, mostra “Con i miei occhi”.

Articolo di Martedì 12 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it