Condividi la notizia

VIABILITA’ COMMENDA

Traffico congestionato, un problema mai risolto in viale Tre Martiri

A Rovigo la pioggia non solo genera buche, anzi voragini, ma crea code in punti critici della città tra viale Tre Martiri e l’imbocco con la tangenziale. Erika Alberghini del Pd affronta il problema 

0
Succede a:

ROVIGO - “A causa del brutto tempo continuo di questi giorni, si può osservare che sia che piova poco, sia che piova tanto, viale Tre Martiri si blocca”. Lo evidenzia Erika Alberghini candidata al consiglio comunale Pd, un problema non di ieri.

“Poiché in queste condizioni il traffico evidentemente aumenta, in quanto più persone prendono l’auto, il viale si intasa di mezzi, arrivando a creare una lunga coda che spesso si prolunga fino a viale Oroboni. Sembrerebbe che una causa del traffico sia la difficoltà per le auto che escono dalla città ad innestarsi nella grande rotonda sulla tangenziale, poiché i mezzi che provengono da Padova in direzione Ferrara arrivano in velocità senza lasciare il tempo di immissione. Allo stesso tempo la strada Rovigo - Adria crea un imbuto all’uscita della seconda rotonda dell’ospedale, perché si restringe molto, a causa dell’unica carreggiata per senso di marcia che deve supportare un traffico consistente ogni mattina alle 8”.

“Per chi esce da via de Polzer - esclama Erika Alberghino - ci possono volere anche 10 minuti prima di immettersi sul viale principale, con il rischio di causare incidenti durante la traversata a sinistra, cosa che talvolta accade. Le criticità di questo incrocio sono state più volte segnalate alle due amministrazioni precedenti, anche attraverso osservazioni scritte relative al Pgtu del 2013, presentate dalle associazioni Wwf, Fiab, Comitato Commenda Est, Diritto alla Città e Italia Nostra.  

Tutta questa intersezione andrebbe rivista, sia per moderare la velocità dei veicoli, attraverso ad esempio il  restringimento delle carreggiate delle principali direttrici, sia innestando una rotatoria sull’incrocio via De Polzer - viale Tre Martiri. Tale rotatoria velocizzerebbe l’attraversamento e soprattutto lo metterebbe in sicurezza. Probabilmente andrebbe risolta anche la viabilità in direzione Adria, sollevando le abitazioni costruite sul fronte strada dal traffico intenso quotidiano”. 

I cittadini chiedono di cambiare, sottolinea Erika Alberghini, “E’ evidente che il traffico che si crea nella zona non è una situazione banale che riguarda due vie, ma bensì evidenzia una realtà complessa più ampia che andrebbe affrontata con urgenza, sia rispetto alla regolamentazione del traffico, sia rispetto alle conseguenze pagate dai residenti che abitano in queste zone trafficate e inquinate. Sabato 18 maggio avrà luogo una pedalata per il quartiere Commenda Est al fine di evidenziare tutte queste criticità e molte altre”.

Articolo di Mercoledì 15 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it