Condividi la notizia

CULTURA

Uno spettacolo sulle strade della guerra nella ex Jugoslavia

Sabato 30 novembre alle ore 21.00, saranno ospiti in Teatro Studio di Rovigo i torinesi Il Mutamento Zona Castalia, con “Passi Stracciati”, scritto da Erri De Luca e Renzo Sicco.

0
Succede a:
Articolo diVenerdì 29 Novembre 2019

ROVIGO -Prosegue Visioni, la nuova rassegna del Teatro Studio di Rovigo dedicata al teatro contemporaneo, ideata e organizzata dal Teatro del Lemming grazie al contributo della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e, per quel che riguarda i progetti di residenza artistica, grazie anche al contributo della Regione Veneto e del Mibact.

Sabato 30 novembre alle ore 21.00, saranno ospiti in Teatro Studio i torinesi Il Mutamento Zona Castalia, con “Passi Stracciati”, scritto da Erri De Luca e Renzo Sicco.

Passi stracciati è uno spettacolo sulle strade della guerra nella ex Jugoslavia. La fine del fronteggiamento dei due blocchi, la cosiddetta “Guerra fredda”, vide destabilizzarsi il blocco  sovietico e in particolare modo la dissoluzione della ex Jugoslavia portò al cruento conflitto nella Bosnia tra il marzo del 1992 e il dicembre del 1995.

L’assenza della comunità internazionale che avrebbe potuto fermare la guerra rimane una responsabilità che solo in parte è stata compensata dal volontariato di tanti che si sono prodigati a garantire aiuti umanitari. Tra questi lo scrittore Erri De Luca, autista di camion per il trasporto di viveri, che nel racconto di “Prima persona”, narra di un incontro coi reclusi in un ospedale psichiatrico dove la pazzia risulta essere più “normale” della guerra e permette a un’internata di intravedere ancora un gesto possibile d’amore, negato invece nella realtà vissuta tutt’attorno. 

Il lavoro vede la presenza in scena di Eliana Cantone nel ruolo di Glazba, l’internata nell’ospedale psichiatrico, e di Angelo Scarafiotti, nel ruolo dell’autista di camion.

Il Mutamento Zona Castalia nasce nel 1998 per iniziativa di Giordano V. Amato, drammaturgo e regista; a cui si affianca dal 2002 l’attrice e pedagoga Eliana Cantone. Si tratta di un’impresa di produzione teatrale che da oltre vent’anni anni opera nell’ambito del teatro di ricerca e d’innovazione, del teatro ragazzi e giovani, teatro sociale e teatro di comunità. Le creazioni del MZC hanno circuitato a livello nazionale in stagioni, manifestazioni e festival italiani così come a livello europeo (in Russia, Spagna, Polonia) ed oltre (in Messico).

Articolo di Venerdì 29 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it