Condividi la notizia

POLITICA CORBOLA

Doati: siamo costretti nuovamente a richiamare Domeneghetti a un comportamento più consono al suo ruolo

Continua il dibattito tra minoranza e maggioranza di Corbola (Rovigo) in particolare tra il primo cittadino e il capogruppo di minoranza

0
Succede a:
Articolo di Giovedì 2 Gennaio 2020
CORBOLA (Rovigo) - Non finisce la polemica tra il capogruppo di minoranza ed ex candidato sindaco Rossano Doati e il primo cittadino Michele Domeneghetti, che aveva già risposto proprio al primo in merito alla questione del cambio del pediatra (LEGGI ARTICOLO).

"Anzitutto voglio far presente al Domeneghetti, che sottolinea la mia assenza agli ultimi due consigli comunali in modo sarcastico, che la mia assenza è stata dovuta ad improrogabili impegni di lavoro perché il sottoscritto è un libero professionista legato da contratto all’azienda per cui lavoro e per questo ho degli impegni ai quali non posso sottrarmi". Esordisce Doati.

"Non ci sarebbe stato nemmeno il bisogno di specificare ciò visto che si tratta della mia vita privata sulla quale il sindaco fortunatamente non ha nessuna voce in capitolo. Anzi, in occasione della mia prima assenza, consiglio in cui tutti e tre i consiglieri di minoranza non furono in grado di partecipare per impegni di lavoro, chiesi per iscritto al sindaco di inviare le convocazioni con congruo anticipo, ma, purtroppo, bisogna avere un senso civico per fare ciò".

"Chiarito questo entro nel merito della questione pediatra a Corbola: nel consiglio del 20 dicembre scorso, dopo avere trattato tutti i punti all’ordine del giorno, la consigliera di minoranza Anna Paola Tosato ha chiesto al sindaco se era al corrente che la pediatra dott.ssa Valentini stava per andare in pensione. Lo stesso ha risposto: “Non lo so”. E’ poi intervenuta la consigliera di maggioranza Dorgia la quale ha aggiunto che aveva ricevuto la lettera che la informava sia del pensionamento della dott.ssa Valentini e del fatto che i genitori di bambini in età pediatrica dovevano ora recarsi ad Ariano nel Polesine, supportata in questo dal consigliere Mosca, il quale aggiungeva che “la sostituta farà servizio ad Ariano". "Ci si può rivolgere ad un’altra pediatra”.

"La consigliera di minoranza Tosato sottolineava allora l’importanza della presenza di una pediatra in paese perché ci sono persone che non hanno la possibilità di
spostarsi in macchina ed auspicava un’azione da parte del sindaco e della maggioranza per garantire la presenza di una pediatra, temendo che si verificasse un disservizio come era accaduto con il medico di base tempo prima".

Qua l'attacco: "La risposta del Domeneghetti è stata: “E’ una questione diversa perché il medico di base serve anche agli anziani, mentre il pediatra serve solo ai bambini (alla fascia da 0 a 14 anni)". "La stessa macchina che devo muovere per portare un bambino da Sabbioni a Corbola, la muovo per andare da Sabbioni ad Ariano”. "Probabilmente il Sindaco si riferiva alla propria esperienza personale, visto che il medesimo vive a Sabbioni, ma la questione era stata posta in termini diversi. Ricordo che solo grazie alle insistenze di un comitato di cittadini di Corbola si riuscì ad avere un medico di base in paese in sostituzione del dott. Beltrame ad un anno dal suo pensionamento".

"In quella occasione il Domeneghetti non si attivò in tempi utili per fare pressioni sull’Asl perché fosse garantito un medico in sostituzione del dott. Beltrame. Dopo un anno, quando l'Asl ha deciso l’invio di un nuovo medico in casa di riposo, il sindaco se n’è preso il merito, scrivendo sulla stampa come questo fosse un suo successo". "L’anno trascorso dal pensionamento del dott. Beltrame ha procurato non pochi disagi ai cittadini, soprattutto agli anziani".

"La “questione pediatra” aveva tutti i presupposti per diventare simile alla questione “medico di base”. In questa ottica la minoranza è intervenuta in consiglio comunale, sapendo bene che le lettere erano state ricevute da alcune famiglie alcuni giorni prima e non fra il 19 ed il 20 dicembre".

"Fortunatamente alcuni cittadini erano presenti al consiglio comunale del 20 dicembre e possono testimoniare quanto ho scritto nel mio precedente intervento".
"Vorrei anche aggiungere un’osservazione legata al luogo individuato per l’ambulatorio della nuova pediatra. A nostro parere non è un luogo adatto, perché all’interno di una casa di riposo i cui ospiti presentano spesso problemi di salute e fragilità legate all’età ed a condizioni di comorbidità".

Proseguendo poi: "Fa quasi tenerezza il riferimento da parte del Domeneghetti della mission principale del Consorzio: “perseguire l’interesse generale della comunità e promuovere l’integrazione sociale dei cittadini anche attraverso la gestione in via prioritaria dei servizi residenziali per gli anziani non autosufficienti.” Cosa vuol dire? Che attraverso la presenza dell’ambulatorio di pediatria in casa di riposo si promuove l’integrazione sociale fra i bimbi e gli anziani? Diverse sono le modalità per promuovere questa integrazione, magari facendo in modo che i bambini delle scuole di Corbola facciano visita agli anziani e leggano loro il giornale o dei racconti o facciano semplicemente loro compagnia, laddove fossero presenti i presupposti per farlo".

"Una soluzione potrebbe essere un sostegno economico da parte dell’amministrazione -come avviene per altre attività che hanno un valore di carattere più estetico e ludico che etico - per poter assicurare un luogo adatto dove la pediatra possa svolgere la propria attività in paese".

Concludendo: "L’intervento finale del Domeneghetti che riguarda la “raccolta firme” si riferisce probabilmente ad una questione in cui l’attuale minoranza non è mai stata in nessuno modo coinvolta, ma troppo forte per il caro sindaco astenersi dal fare osservazioni inopportune ed offensive. Già in altre occasioni abbiamo evidenziato questo comportamento. Ci troviamo quindi costretti a richiamare nuovamente il primo cittadino ad un comportamento più consono al ruolo che riveste ed evitare osservazioni inappropriate e fuori luogo che non fanno onore a chi guida un paese con un incarico così importante come il suo".
Articolo di Giovedì 2 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it