Condividi la notizia

EMERGENZA SANITARIA

Lareter dona all’azienda Ulss 5 Polesana un videolaringoscopio

La storica azienda di Fiesso Umbertiano (Rovigo) e l'Ad Francesca Libanori ricevono il plauso del direttore generale dell’azienda sanitaria polesana Antonio Compostella per il prezioso dono

0
Succede a:
Francesca Libanori
Articolo di Domenica 29 Marzo 2020

FIESSO UMBERTIANO (RO) - In un periodo drammatico per la nostra vita e per le mille difficoltà in cui si trova la sanità polesana, una donazione può salvare tante vite ed aiutare i medici al complicato lavoro di questi mesi. Per questi motivi ecco una nuova dimostrazione di solidarietà che proviene da un’azienda multinazionale con sede a Fiesso Umbertiano, che ha deciso di scendere in campo e sostenere l’Ulss 5 Polesana nella battaglia contro il Covid-19. Lareter ha deciso di donare un videoelaringoscopio alla nostra sanità, dedicato alle intubazioni difficili di pazienti affetti da Covid-19, della ditta Karl Storz Gmbh, azienda tedesca specializzata nella realizzazione di endoscopi e attrezzature chirurgiche.

Questo particolare videolaringoscopio aiuterà i medici del reparto di rianimazione dell’Ulss 5 Polesana nella gestione di pazienti affetti da Covid-19, garantendo loro un flusso continuo di ossigeno.

Prima di procedere all’acquisto di questa strumentazione, Lareter si è confrontata con la Direzione dell’Ulss 5 per comprendere quale attrezzatura sanitaria necessitasse l’ospedale di Rovigo in questo frangente.

La direzione di Lareter ringrazia il direttore generale, Antonio Compostella, il direttore sanitario, Edgardo Contato ed il primario della Rianimazione, Giuseppe Gagliardi.

L’Amministratore Delegato di Lareter, Francesca Libanori spiega quali motivazioni sono state alla base di questa donazione: “In una fase così delicata che sta mettendo l’Italia, il Veneto ed il Polesine a dura prova, dal punto di vista economico ma soprattutto sanitario, non potevamo non fare la nostra parte!, così, la proprietà si è dimostrata disponibile a dedicare una somma per offrire un contributo allo sforzo che le strutture sanitarie stanno facendo per affrontare l’emergenza Covid. Abbiamo così deciso di acquistare e donare un’attrezzatura di videomonitoraggio degli impianti di ventilazione da utilizzare nella terapia intensiva dell’Ospedale di Rovigo”.

L’attrezzatura è già stata consegnata all’Ulss 5 nei giorni scorsi ed il direttore generale, Antonio Compostella ha applaudito lo stabilimento fiessese per la sensibilità dimostrata nella scelta di questa strumentazione che aiuterà i medici in queste dure settimane di lotta al virus.

Lareter spa, è una storica azienda del polesine specializzata nella produzione di tubi e raccordi in Pvc e Pc, destinati al trasporto e al convogliamento dell’acqua, di liquidi industriali e di acque reflue.

Con un fatturato in crescita costante, l’Azienda, nel 2018, ha consolidato la sua presenza a Fiesso trasferendo nel Comune la controllata Fimap che aveva sede a Mantova.

I 70 dipendenti di Lareter sono quasi tutti originari della provincia di Rovigo e molti di loro hanno iniziato in Lareter la loro carriera professionale.

Francesca Libanori aggiunge “Sono originaria di Castelmassa, dopo una breve esperienza lavorativa a Milano, sono entrata in Lareter nel 1979 e sono ancora qui!”.

Presente da oltre 50 anni in Polesine, l’azienda Lareter si trova in via Occhiobello, nel Comune di Fiesso Umbertiano.

Proprio l’amministrazione Comunale di Fiesso, nel 2019, per celebrare la festa della donna, ha volute rendere omaggio alle donne imprenditrici del territorio.

Nel corso di una cerimonia, una delegazione della Commissione Pari Opportunità, aveva premiato Franceasca Libanori, Amministratore Delegato di Lareter, una donna che riempie d’orgoglio la comunità fiessese.

Articolo di Domenica 29 Marzo 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it