Condividi la notizia

EMERGENZA STRAORDINARIA CORONAVIRUS

Un nuovo decesso ed un solo contagio oggi in provincia di Rovigo. La Sacra Famiglia di Fratta arriva a 40 positivi [VIDEO]

Il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana Antonio Compostella annuncia la chiusura dello screening del cluster di Coronavirus nella struttura residenziale extra ospedaliera di Fratta Polesine

0
Succede a:
Articolo di Sabato 4 Aprile 2020
ROVIGO - Il virus è pericoloso ed uccide, tanto che un signore del 1950 residente nell'Altopolesine, ricoverato a Trecenta, a seguito di un improvviso peggioramento, e di un quadro polipatologico importante, è morto. Si tratta di Agostino Mestieri di Bagnolo di Po. "L'epilogo è stato drammatico - ha annunciato il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana Antonio Compostella - Le mie più sentite condoglianze e quelle dell'azienda alla nostra settima vittima di questa emergenza da Coronavirus".

"Il virus è pericoloso ed uccide, è ancora presente, ma i numeri di questa emergenza sono comunque incoraggianti.
Il numero dei ricoveri in area critica si sta mantenendo stabile. E' un elemento importante per valutare la gravità delle forme cliniche dei pazienti.


Il quadro locale riporta di un solo nuovo caso di positività al virus Covid-19: una positività territoriale di un signore del 1955 venuto a contatto con più soggetti a rischio, ma che si sono sempre dimostrati asintomatici. Loro erano considerati a rischio in quanto venuti a contatto diretto con persone risultate poi positive. Ebbene, il nostro nuovo paziente ha presentato sintomatologia e siamo stati costretti al ricovero dal giorno 1 aprile in Malattie infettive.
In gergo tecnico si chiama contatto da contatto. Il Coronavirus smentisce alcune considerazioni della comunità scientifica che escludevano questa forma di contagio "a rimbalzo". Massima attenzione quindi, rispetto alle nuove prescrizioni del presidente Luca Zaia vanno proprio in questa direzione. Guanti e mascherine vanno usati in ambienti di comunità in quanto l'emivita del virus al di fuori dall'ospite che lo tiene vivo è presumibilmente di circa 8 ore. Pulizia delle superfici e guanti sono l'unica soluzione per evitare il contagio" ha ricordato Compostella.

La Sacra Famiglia di Fratta Polesine è blindata. E' finito lo screening: altri 3 ospiti disabili sono risultati positivi, così come altri 4 operatori socio sanitari. 3 di questi sono residenti in Polesine, 1 è un padovano.
Il quadro finale è di 27 positivi su 70 in area disabili, 3 positivi tra gli anziani non autosufficienti su 55 ed infine su 138 operatori ci sono 10 positività.

Il contagio interessa quindi complessivamente 40 persone alla Sacra Famiglia. L'esplosione dell'infezione da Coronavirus in area disabili riguarda la condizione psicofisica di incontrollabilità motoria degli ospiti che NON VENGONO ASSOLUTAMENTE SEDATI per scelta. Diventa quindi difficilissimo evitare il contatto tra una persona e l'altra, motivo per cui la vigilanza su questo genere di ospiti è un rapporto quasi un operatore per ogni singolo ospite.

Presso la struttura di Fratta è presente un gruppo dell'Ulss 5 Polesana di supporto alla direzione della Sacra Famiglia per l'organizzazione generale delle attività della Casa di riposo. Fratta non è Merlara, la situazione di rischio è completamente diverso. Tutta l'area disabili è blindata. I percorsi sono diversi. Gli anziani non autosufficienti sono tutti in isolamento. I non positivi sono al sicuro ed il contenimento è preciso. Qualche caso di positività dei prossimi giorni saranno eventualmente da imputare dalla positivizzazione di tamponi, ad oggi negativi. La situazione è attentissima e le conseguenze non saranno assolutamente quelle che si sono viste a Merlara.

Altri due nuovi guariti dal virus Covid-19, rimangono ricoverati e sono in dimissione tra qualche giorno.

Bollettino di sabato 4 aprile: 41 ricoverati, 1 in Malattie infettive, 29 in area Covid a Trecenta ed 11 in Terapia intensiva a Trecenta.
Tre nuove nascite ieri, oltre 600 gli isolamenti, 188 i positivi, compreso il cluster di Fratta, 18 i guariti complessivi, 7 i deceduti, 6 del Polesine, 1 extra territorio Ulss 5 Polesana.


 
Articolo di Sabato 4 Aprile 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it