Rovigo Oggi

Gestione della cassa virtuosa, arriva un premio dal Ministero

ARIANO NEL POLESINE (ROVIGO) Il Comune è tra i pochi enti a non aver utilizzato l'anticipo di cassa e pertanto arriverà un premio da parte del Mef

Presentato il rendiconto della gestione 2017 che vede un patrimonio netto di 17.831.000 euro a fronte di un debito di 3.700.000 euro


Ariano nel Polesine (Ro) - Conti in ordine nel comune bassopolesano di Ariano nel Polesine tanto che arriverà un premio da parte del ministero delle Finanze perché è tra i pochi comuni a non aver utilizzato l'anticipo di cassa. 

La notizia è emersa durante il consiglio comunale di sabato 9 giugno dove vi ha partecipato solo la maggioranza consigliare. E’ stato l’assessore Fabio Casellato a presentare il rendiconto della gestione 2017 che si è mosso su due obiettivi, ovvero mantenere o migliorare i servizi erogati alla cittadinanza e riuscire a dare risposte in termini di investimento. 

Il comune guidato da Carmen Mauri ha un patrimonio netto di 17.831.000 euro a fronte di un debito di 3.700.000 euro. Se a dicembre del 2016 il fondo cassa era di 5 milioni e 16mila euro a fine 2017 questo è diventato di 8 milioni e 691mila euro che saranno destinati in capitoli di spesa precisi. 

Sono stati accantonati per crediti di dubbia esigibilità 1 milione 583mila euro e 2 milioni 281mila euro sono vincolati, essendo per lo più provenienti da sanzioni del codice della strada. Per gli investimenti ci sono 50mila euro disponibili oltre a 1 milione e 700mila euro circa, che sono comunque spendibili nel rispetto del patto di stabilità. 

 
12 giugno 2018