Rovigo Oggi

Babbo Natale è passato anche alle elementari

SCUOLA ROVIGO Gli alunni della primaria di Grignano al rientro delle vacanze natalizie hanno scartato i regali sotto l’albero di Natale 

Fogli, quaderni, colle, temperini, gomme e penne sono stati i regali che gli studenti della scuola primaria di Grignano hanno ricevuto grazie alla generosità delle famiglie che contribuiscono a rifornire il plesso. Il materiale si aggiunge ai tanti libri arrivati attraverso delle collaborazioni 



ROVIGO - Rientro a scuola con sorpresa per gli alunni della primaria di Grignano Polesine. Alla ripresa delle attività scolastiche i piccoli studenti hanno potuto partecipare all’apertura dei doni rinvenuti sotto l’albero allestito a scuola.

I pacchetti si sono ammucchiati già dal mese di dicembre, grazie alla generosità delle famiglie che hanno contribuito a rifornire il plesso di materiale scolastico da mettere poi a disposizione di tutte le classi. Una formula che consente di superare le piccole difficoltà derivanti da dimenticanze o di realizzare qualche lavoro manuale in più. Per i più piccoli c’è l’entusiasmo di aprire i doni, per i più grandi la soddisfazione di aiutare a suddividere e ordinare fogli, quaderni, colle, temperini, gomme, penne e tutto quanto viene estratto dai coloratissimi incarti. 

Durante l’anno scolastico 2018 la scuola aveva già ricevuto dei doni speciali. A settembre l’istituto comprensivo, era stato selezionato per una collaborazione con il punto vendita Interspar di Rovigo, nell’ambito dell’iniziativa “DonaLibri”: per ogni testo regalato alla scuola da un cliente, il gruppo Despar ne avrebbe aggiunto un altro, raddoppiando la donazione. Il progetto si è realizzato e grazie anche alla generosità di quanti hanno contribuito personalmente, la scuola ha ottenuto 56 nuovi libri che si aggiungono a quelli donati dall’Agenzia Astolfi Scuola.

Inoltre si è presentata la possibilità di ampliare la scelta delle letture a disposizione degli alunni grazie ad un progetto della casa editrice Giunti, che ha messo a disposizione ben 120 volumi ad un costo forfetario di 500 euro. La sfida era trovare uno sponsor che investisse la somma richiesta. La scuola è stata fortunata. Grazie alla generosità di una mamma di due alunni, il progetto è stato realizzato e i testi sono già stati consegnati al plesso.

“Oltre al consueto piacere di collaborare con le famiglie per la costruzione di una scuola sempre migliore, è bello sapere che anche nel nostro territorio si attivino esperienze di collaborazione tra pubblico e privato, per la realizzazione di progetti, piccoli, rispetto alla pervadente realtà globalizzata dei mercati, ma preziosi per la crescita dei più piccoli” commentano soddisfatti gli insegnanti della scuola.

11 gennaio 2019